Ahi ahi, Condorcet…

Sarebbe bello contro-analizzare tutto il documento del gruppo ‘Condorcet’ (sì, quello di Marco Campione), che ‘critica’ il Manifesto per la nuova Scuola, ma non si può chiedere troppo al proprio masochismo; mi limito a due lacerti iniziali: Come Gruppo Condorcet non abbiamo dubbi che le personalità qui citate abbiano letto, riflettuto e condiviso la semantica e iContinua a leggere “Ahi ahi, Condorcet…”

L’insegnante e la relazione mozzata

di Davide Viero* Che cosa sta avvenendo alla figura dell’insegnante? Essa sta subendo (non da oggi) una radicale riconfigurazione che pochi colgono. Egli è visto come oggetto di formazione, che le sirene epocali declamano come obbligatoria, vero mantra da cui far partorire la scuola del futuro, finalmente mondata dal vecchiume.  Da tutto questo risulta un’identitàContinua a leggere “L’insegnante e la relazione mozzata”

Scuola, psicologia e cultura: aiutare a crescere, demistificare

di Luca Malgioglio, Alessandro Zammarelli* Tra le osservazioni che vengono fatte al Manifesto per la nuova Scuola, scritto dal movimento di insegnanti La nostra scuola, c’è quella di nominare poco la pedagogia e di soffermarsi invece sul rapporto tra psicologia e insegnamento. Una prima risposta a questa osservazione può essere formulata così: anche quando nonContinua a leggere “Scuola, psicologia e cultura: aiutare a crescere, demistificare”

Dalla stessa parte. Insegnanti e genitori per una scuola della parola

di Marco Cerase Daniele Novara, eminente pedagogista italiano, parla della cosiddetta “lezione frontale” come il “dramma” della scuola italiana. Bianchi, con altri termini, fa affermazioni simili e con loro tutti i corifei della cosiddetta “didattica per competenze”, magnifica, progressiva, innovativa. L’altro giorno ero impegnato con gli esami di terza media, nella loro nuova (e perContinua a leggere “Dalla stessa parte. Insegnanti e genitori per una scuola della parola”

Idee e no

Com’era prevedibile, il Manifesto per la nuova Scuola, con la diffusione e i consensi che ha ottenuto, ha suscitato le più disparate reazioni in diversi ambienti; una di queste si è concretizzata nella stesura di un “contromanifesto” (“Per una nuova Scuola che guarda al futuro”), sui cui contenuti, le cui intenzioni, la cui fondatezza ognunoContinua a leggere “Idee e no”

Una scatola vuota?

Mi chiedo da quanto tempo l’autore dell’articolo qui riportato, docente, dirigente scolastico a riposo e formatore, non veda un ragazzino in carne e ossa. E chissà cosa sa della realtà dei nostri studenti, del drammatico analfabetismo che si diffonde tra loro a macchia d’olio, della grandissima difficoltà a comprendere un testo scritto, della loro incapacitàContinua a leggere “Una scatola vuota?”

Scuola (anche) col digitale o “scuola digitale”?

Di recente, la rivista “La letteratura e noi” ha dedicato grande attenzione al nostro Manifesto per la nuova Scuola: lo ha pubblicato integralmente, poi lo ha commentato con un articolo di Daniele Lo Vetere, che ne approfondisce alcuni aspetti in modo per noi assolutamente condivisibile, e con un altro articolo di Stefano Rossetti, che neContinua a leggere “Scuola (anche) col digitale o “scuola digitale”?”

Trova le differenze

Com’era fin troppo prevedibile, le organizzazioni sindacali (dette anche “i firmatutto”) hanno firmato il soi-disant “Patto per la scuola al centro del Paese”. Riportiamo qui qualche frase particolarmente significativa: “Valorizzare come opportunità di profonda innovazione l’esperienza vissuta da tutta la comunità educante durante il periodo pandemico“.Insomma, evviva la “didattica a distanza”; e, attenzione, la parolaContinua a leggere “Trova le differenze”

Il ‘curriculum’ dello studente

di Anna Maria Agresta e Marina Polacco Chiariamo che il curriculum dello studente si limita a mettere insieme in una forma prestabilita e integralmente digitalizzata una serie di informazioni che già normalmente erano inserite nel portfolio individuale con cui ogni studente arriva all’esame di maturità (PCTO, crediti, attività formative non curriculari, percorso scolastico e iContinua a leggere “Il ‘curriculum’ dello studente”

Diario

E anche oggi ti penso, Giovanni. Ti penso mentre, entrando, vedo ragazzi affrettati e ridenti e incrocio la collega A. La collega A è funzione strumentale e ogni volta che mi vede mi chiede se voglio farla io, la funzione strumentale, l’anno prossimo. Rispondo che non voglio funzionare strumentalmente. È probabile mi occorra ancora funzionare,Continua a leggere “Diario”